• Luoghi visitati:

    Museo Correr

  • Servizi:

    biglietti pre-acquistati saltafila, che danno acceso anche a Palazzo Ducale.

  • Tariffa:

    ogni itinerario è personalizzato in base alle richieste del cliente, così come la tariffa.

  • Possibilità di aggiungere:

    una veloce visita alla Biblioteca Marciana, inclusa nel biglietto. La visita di Palazzo Ducale.

     

  • Durata:

    2-3 ore

Il Tour

Cuore del percorso è un gioco di fronte alla più famosa e affascinante veduta prospettica mai realizzata a Venezia. L’attività permette un focus attento sulla città e sulle sue trasformazioni in epoca recente, oltre ad un’attenzione sulle tecniche cartografiche.

La sede museale ha una grande importanza, essendo stato il Palazzo Reale sia ai tempi della dominazione francese che di quella austriaca.

Passeggiando lungo le sontuose stanze, decorate appositamente per il soggiorno dell’imperatrice Elisabetta di Baviera, “Sissi”, ammirando dalle finestre la vista sempre spettacolare, osservando curiosi oggetti e opere d’arte, sarà come far rivivere la storia della città e dei suoi protagonisti!

Correr Museum

Quando Teodoro Correr morì, nel 1830, sicuramente non avrebbe potuto sapere che il suo gesto, lasciare la sua collezione alla città, avrebbe dato avvio ad una delle raccolte museali più cospicue d’Italia. Seguito da altri collezionisti, il museo ha continuato a ricevere donazioni di opere d’arte, fino ai giorni nostri.

Con l’annessa Biblioteca, specializzata in storia e storia dell’arte veneziana, e con gli altri servizi offerti, il museo si pone come un luogo cardine nel panorama della città.

La veduta prospettica di Jacopo de’ Barbari Venetie MD

Jacopo De’ Barbari, autore della celebre veduta, è tuttora una figura enigmatica.

Il Museo Correr conserva non solo alcune copie della pianta prospettica, ma soprattutto le sei matrici lignee usate per la realizzazione di questa bellssima stampa.

Come ha lavorato l’artista? Come mai ci sono delle teste raffigurate e cosa stanno facendo? Quali allegorie sono rappresentate? Queste sono solo alcune delle domande alle quali cercheremo di dare una risposta attraverso un coinvolgente gioco!

L’ Ala Napoleonica

L’edificio, che dall’inizio del XIX sec. fa da sfondo a piazza S. Marco, è così chiamato perché voluto dal governo francese.

In realtà i suoi spazi furono utilizzati maggiormente dal governo austrico e, le sale recentemente restaurate e aperte al pubblico, sono quelle decorate e adattate ai due soggiorni della coppia reale, Francesco Giuseppe e Sissi.

Le decorazioni, opera dei migliori artisti dell’epoca, formatisi all’Accademia Veneziana, rendono gli ambienti particolarmente eleganti e raffinati, così come le nuove tappezzerie e il mobilio d’epoca.

Itinerari su misura

Il biglietto del Museo Correr include tutti i musei di piazza S. Marco, ovvero Palazzo Ducale, le sale monumentali della Biblioteca Marciana e il Museo Archeologico.

Vale quindi la pena sfruttare questa possibilità e visitare, in momenti diversi, entrambi i palazzi, sempre con un occhio rivolto ai più piccoli, rendendo la visita piacevole e interattiva.