• Luoghi visitati:

    Teatro La Fenice, campo Manin, campo S. Stefano, piazza S. Marco

  • Servizi:

    incontro presso il Vostro hotel / residenza

  • Tariffa:

    ogni itinerario è personalizzato in base alle richieste del cliente, così come la tariffa.

  • Possibilità di aggiungere:

    la salita alla scala del Bovolo

  • Durata:

    2-3 ore

     

Il Tour

Celebre in tutto il mondo, La Fenice è risorta nuovamente dalle sue ceneri, dopo il disastroso incendio del 1996.

La visita al teatro include la platea, il palco reale e le bellissime Sale Apollinee.

L’itinerario qui proposto prevede anche un’insolita passeggiata nel sestiere di San Marco sui luoghi del Risorgimento veneziano.

La Fenice

La storia della fenice, uccello mitologico che muore gettandosi nel fuoco e risorgendo dalla proprie ceneri, calza a pieno con le travagliate vicende del teatro.

Visitare le sue sontuose sale sarà un continuo viaggio tra passato e presente, storia e modernità.

Sarà anche l’occasione per ammirare la maestria degli artigiani che hanno contribuito alla rinascita del teatro, realizzando le preziose decorazioni.

L’incendio

Nella notte del 29 gennaio 1996, un terribile incendio ha distrutto il teatro. Le immagini delle fiamme che si alzavano alte dopo il crollo del tetto hanno fatto il giro del mondo.

I lavori di ricostruzione si sono protratti per alcuni anni, non senza varie problematiche.

Ma ora il teatro appare “com’era, dov’era” e continua ad attrarre visitatori e musicisti da tutto il mondo.

Il Risorgimento a Venezia

Il XIX sec. è stato un periodo intenso e ricco di avvenimenti in tutta la penisola, Venezia inclusa. La lunga dominazione austriaca, i moti del ’48, l’unità d’Italia, sono vicende che hanno trasformato profondamente la società del tempo; anche la città stessa fu coinvolta e alcuni segni rimangono ben visibili in città.

Itinerari su misura

Questo percorso può essere svolto unendo anche la visita della Basilica di S. Marco, unica al mondo, come unico è il Teatro La Fenice.

Anche la stessa piazza S. Marco può essere visitata con una chiave di lettura diversa, legata ai fatti ottocenteschi.

La salita alla Scala del Bovolo, non lontana dal teatro, può rivelare un punto di vista diverso della città e del teatro stesso.