• Luoghi visitati:

    La Chiesa della Pietà e il piccolo museo “Antonio Vivaldi”; passeggiata nel sestiere di Castello.

  • Servizi:

    accesso privato ed esclusivo a questi luoghi.

  • Tariffa:

    ogni itinerario è personalizzato in base alle richieste del cliente, così come la tariffa.

  • Possibilità di aggiungere:

    la visita alla “Sala della Musica”, gioiellino nascosto. Una tappa presso la chiesa di S. Giovanni Battista in Bragora.

  • Durata:

    2-3 ore.

     

Il Tour

In questo coinvolgente itinerario, si andrà alla scoperta del luogo in cui il famoso compositore Antonio Vivaldi prestò per circa quarant’anni la sua opera di maestro di musica.

L’Ospedale della Pietà era deputato all’accoglienza dei bambini abbandonati. Le putte musicalmente dotate, erano avviate al canto e al suono degli strumenti musicali; i loro concerti costituivano un importante mezzo di sostentamento per l’Istituto stesso.

La chiesa conserva opere del Tiepolo, Piazzetta e di altri artisti del Settecento.

L’itinerario prosegue poi nei dintorni nel riconoscimento di alcune targhe, lapidi e testimonianze della vita alla Pietà.

Chiesa di S. Maria della Pietà

Ricostruita nel XVIII sec., la chiesa era utilizzata come luogo di culto e aula per concerti. La pianta, l’altezza ed altri elementi, progettati dal celebre architetto Giorgio Massari, avevano infatti lo scopo di enfatizzare il suono degli strumenti musicali.

Tuttora usata per concerti, la visita a questo luogo ci introdurrà nell’affascinante storia della musica a Venezia.

Piccolo museo Antonio Vivaldi

Il museo è allestito presso le sale del matroneo. Una suggestiva scala a chiocciola conduce in questo luogo come in un viaggio nel tempo, per conoscere la storia delle migliaia di piccoli ospiti accolti in questo brefotrofio.

Storie di povertà, fame, ma anche riscatto ed emancipazione nella Venezia ai tempi della Repubblica ed in epoca più recente.
Raccomandato a tutte le età.

S. Maria della Pietà oggi

Di proprietà della Provincia di Venezia, l’Istituto continua ad occuparsi di infanzia abbandonata.

Sono nate diverse comunità di accoglienza per i bambini abbandonati e servizi anche a madri in difficoltà e situazioni di disagio.

Altri servizi di ascolto ed accoglienza interessano invece tutta la cittadinanza.

Alcuni degli spazi del complesso sono anche destinati a ricettività turistica e a mostre ed esposizioni.

Itinerari su misura

Per questo itinerario suggerisco di aggiungere la visita alla Sala della Musica, nell’antico ospedale dei Derelitti. Situata non lontano dalla Pietà, la sala, inserita in un grande complesso, fu interamente affrescata da Jacopo Guarana.

Anche la visita alla chiesa di S. Giovanni Battista in Bragora, è un gioiello nascosto, non solo per le numerose opere del ‘400 veneziano, ma anche per essere stata la chiesa dove Antonio Vivaldi fu battezzato. Sono presenti opere di Cima da Conegliano, Alvise e Bartolomeo Vivarini, oltre ad uno splendido soffitto ligneo.